Copyright 2018 - Copyright ©Giulia Boraso

AGESCI

L’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (AGESCI), è un’associazione giovanile educativa che si propone di contribuire, alla formazione della persona secondo i principi ed il metodo dello scautismo, adattato ai ragazzi e alle ragazze nella realtà sociale italiana di oggi.

L’Agesci è nata nel 1974

Nell’azione educativa l’Associazione realizza il suo impegno politico, al di fuori di ogni legame o influenza di partito, tenendo conto dell’operato degli altri ambienti educativi. La sua diffusione, omogenea sul territorio nazionale, testimonia l’impegno civile al servizio del Paese attraverso la peculiarità del suo carisma. I principi fondamentali propri dello scautismo, sono proposti attraverso un modello educativo che:

    • vede i giovani come autentici protagonisti della propria crescita, orientata alla “cittadinanza attiva” (autoeducazione e senso di responsabilità)
    • è attento a riconoscere valori, aspirazioni, difficoltà e tensioni nel mondo dei giovani;
    • deriva da una visione cristiana della vita;
    • tiene conto della globalità della persona e quindi della necessaria armonia con se stessi, con il creato, con gli altri;
    • offre alle ragazze e ai ragazzi la possibilità di vivere esperienze educative comuni, al di là di ogni ruolo imposto o artificiosamente costituito, aiutando a scoprire ed accogliere la propria identità di donne e uomini e a riconoscere in essa una chiamata alla piena realizzazione di sé e all’accoglienza dell’altro (coeducazione);
    • vive la dimensione della fraternità internazionale, che supera le differenze di razza, nazionalità e religione, imparando ad essere cittadini del mondo e operatori di pace.

I soci adulti dell’Associazione, sono donne ed uomini che realizzano la loro presenza di servizio come Capi nei modi propri dello scautismo. Ogni adulto impegnato al servizio dei ragazzi, segue un particolare iter di formazione su due livelli, uno regionale e uno nazionale, che alla sua conclusione dà diritto ad un riconoscimento valido a livello internazionale.

L’Associazione dalla sua fondazione ha fatto la scelta della diarchia, della compresenza cioè di un uomo e di una donna, oltre che nelle comunità educative, ad ogni livello di responsabilità associativa.

Vive il territorio nelle comunità capi.

www.agesci.it

AVSC

L’Associazione Veneta Scout Cattolici nasce ufficialmente nel 1975 per volontà di un piccolo gruppo di Capi, di genitori ex Capi e di genitori entusiasti della proposta dello scoutismo.

Tra i fondatori, il compianto Dottor Francesco Nardi che per primo ha intuito la potenzialità del rapporto dello Scautismo con le famiglie e che per questo da Capo Scout ha lavorato per creare un’associazione nella quale i genitori avessero un ruolo di collaborazione con i Capi e di corresponsabilità nella conduzione dell’Associazione. L’individuazione degli obiettivi educativi avviene nel Consiglio di Gruppo formato dalla Comunità Capi, dai Rappresentanti dei Genitori e dall’Assistente Religioso: i Capi traducono queste esigenze e le sviluppano attraverso il Metodo, adattandolo alle Branche e ai singoli ragazzi.

La coeducazione è vissuta in tutte le branche nei piccoli gruppi misti, per sviluppare al meglio il rapporto tra i due sessi, attraverso la conoscenza di sé stessi e di chi ci circonda, nella convinzione che gli uomini e le donne di domani debbano necessariamente fare strada insieme da subito.

Il metodo tradizionale scout e l’attenzione alle famiglie si completano con il cammino di fede, per lo sviluppo dell’individuo e la formazione del carattere, in sintonia con il creato e nella scoperta continua del Cristo Buona Notizia, al passo con il cammino della Chiesa.

Molta attenzione viene posta alla formazione dei Capi che si sviluppa in parte all’interno dell’Associazione (Campo Basale e formazione continua) ed in parte in Federscout (Federazione del Movimento Scout Italiano) alla quale l’AVSC aderisce dal 1990. A livello internazionale, attraverso la Federscout, l’AVSC aderisce alla WFIS (World Federation of Independent Scouts).

Attualmente gli iscritti all’AVSC sono circa 400, suddivisi in sei gruppi: Padova 1 (Mortise), Padova 2 (Torre),  Padova 3 (Gesù Buon Pastore), Ponte San Nicolò (Roncajette), Abano Terme e Lissaro.

www.avsc.it

Search

f t g m